CINA: LE POSTE, LA DOGANA E I 5,50 EURO : Guide eBay

Scrivi una Guida Guide di: cinachiamaitalia ( 41Punteggio di feedback compreso tra 10 e 49)  Migliore recensore
520 di 587 persone hanno trovato questa guida utile.
Guida vista: 31306 volte Tag: dogana | tasse | dazi | cina | hong kong


Cosa sono i 5,50 Euro che sempre più spesso si pagano alle poste per i pacchi provenienti dalla Cina, Hong Kong ecc.


Una guida per chiarire (si spera) questo che ormai è diventato quasi un incubo.

Ciao,

per prima cosa mi scuso se questa guida non è, come annunciato, la seconda parte della guida al VOIP e a SKYPE.

Ho già parlato di dogana e di come evitare i dazi. Trovate la guida in questione cliccando qui sulla destra il link che porta alle altre mie guide.

E' però necessario un approfondimento, più che altro perché ho dedicato sforzi fino a quando ho fatto finalmente chiarezza su questo argomento.

Spero quindi che questa guida possa dare una risposta che (aimé) sembra definitiva e cioè:

I 5,50 Euro si pagheranno sempre... punto.

Questo è assodato. Per ogni pacco proveniente dai paesi extra UE, si pagheranno queste maledette vecchie dieci mila lire circa.

Vediamo di capire di cosa si tratta.

Sono finalmente riuscito a reperire una copia della lettera che alcuni (pochi) fortunati hanno ricevuto insieme alla richiesta del balzello.

La trovate a questo link:

www.cinadist.com/postedogana.jpg

Come potrete vedere, con parole molto "marketing" ovvero che dicono tutto e niente, è spiegato il motivo per cui si paga questa somma.

Leggendo la lettera, si può pensare che sia un obbligo di legge, soprattutto in questo passaggio:

Poste italiane, infatti, è stata autorizzata ad espletare le procedure di sdoganamento in nome e per conto dell'Agenzia delle Dogane.

Quello di cui parla questa frase non è altro che la procedura che il Codice Doganale, ovvero la legge che raccoglie tutte le normative in materia, chiama "Domiciliazione".

In pratica le società di trasporto, o che effettuano attività di importazione conto terzi, hanno la possibilità di ottenere l'autorizzazione ad effettuare le procedure di sdoganamento senza passare da un ufficio pubblico.

Ecco come avviene: dopo una serie di passaggi burocratici, le società di spedizione vengono autorizzate a sdoganare in proprio, gestendo con strumenti informatici le pratiche doganali e girando all'Agenzia delle Dogane i soldi incassati in merito.

La frase di cui sopra, quindi, non indica altro che le poste hanno attivato la procedura di domiciliazione e si occupano loro di effettuare lo sdoganamento.

Per dare questo servizio, si fanno pagare, cosa che in effetti fanno tutti i corrieri.

La tariffa che alle poste hanno stabilito per questo servizio è pari a 5,50 Euro per spedizione, a cui si aggiungono dazi e IVA se il valore dichiarato supera i 45 Euro.

Quindi non si scampa

Ci sono ancora uffici postali che non si sono del tutto allineati con le procedure e quindi non fanno pagare, per i fortunati che sono serviti da questi.

Di fatto, però, nel giro di poco tempo sarà tutto standardizzato e, quindi, i 5,50 Euro si pagheranno sempre.

Ma forse è meglio così

Molti potrebbero pensare che questa cosa è negativa, ma se ci si pensa bene potrebbe non esserlo poi così tanto.

Rispondete (a bassa voce, però) a questa domanda: quanta voglia hanno di lavorare gli impiegati delle poste?

Se tanto mi da tanto la vostra risposta la conosco. E' uno standard. Anche in Cina è così.

Questo potrebbe trasformarsi in un grossissimo vantaggio.

Già, perché i pacchi di valore dichiarato basso (20/40$) saranno soggetti ai 5,50 Euro ma, con buona probabilità, non saranno controllati, perché è uno sbattimento che i cari impiegati delle poste non hanno certo voglia di farsi.

Ecco allora che per chi si diverte a comprare scarpe, borse ecc, potrebbe essere un bel vantaggio.

Per adesso l'unica cosa certa è che ormai è chiaro che si pagherà per ogni spedizione, ed è una tariffa delle poste, non una tassa.

Tenetene conto nei vostri acquisti.

Buone aste!

ID guida: 10000000000744644Guida creata: 14/02/06 (aggiornato il 13/04/14)

 
Questa guida è stata utile? Segnala guida

Sei pronto a condividere le tue informazioni con altri utenti? Scrivi una Guida


Categorie correlate:


Ulteriori opzioni di navigazione