E' uno Swarovski, un cristallo, vetro o plastica? : Guide eBay

Scrivi una Guida Guide di: 921fd665a4c5694bf119a2f2379e8b704aeb478f50602240990 ( 37Punteggio di feedback compreso tra 10 e 49)  Recensore nella Top 5000
25 di 26 persone hanno trovato questa guida utile.
Guida vista: 6707 volte Tag: Swarovski | pietre semipreziose | cristalli | strass | riconoscere


Swarovski, cristalli, vetri, pezzi di plastica.... impariamo a riconoscerli!

Questa breve guida vuole aiutare a riconoscere gli oggetti di bigiotteria di valore.

Troppo spesso, infatti, si vedono in vendita su eBay oggetti realizzati con comuni pezzi di vetro (o, magari, di plastica) che vengono spacciati per Swarovski o pietre semipreziose. Ma esistono metodi semplici e rapidi per riconoscerli a prima vista, anche se si è inesperti.

    * Innanzitutto gli strass comuni hanno generalmente fino ad un massimo di 8 faccette + una testa sulla parte superiore e 8 su quella inferiore (cuneiforme); sulla parte inferiore possono essere rivestiti di un foil, una patina che aiuta a dare lucentezza.Gli Swarovski invece (oltre ad avere certificato di autenticità!) hanno 25 facce: 12 + una testa sulla parte superiore e 12 sulla parte inferiore ed in genere non hanno pellicole sulla parte inferiore, trattandosi di cristalli hanno una percentuale di monossido di piombo che difficilmente le fabbriche che tentano di imitarli riescono a riprodurre. La percentuale di monossido di piombo è valutabile solo da esperti vedendo di persona il cristallo, pertanto l'unica valutazione (sicura al 95%) che puo' essere fatta sulla qualità dell'oggetto prima dell'acquisto, è quella di contare le faccine superiori degli strass : se sono 9 o meno NON SONO SWAROVSKI .

    * Questo è ovviamente valido solo per le piccole "perline" (ovvero gli strass), dato che i componenti più grandi hanno un numero variabilissimo di faccette e possono avere pellicole riflettenti (soprattutto quelli di colore cangiante). Questi elementi più grandi, però, la Swarovski li produce solo per un numero non troppo elevato di forme, per cui è sempre possibile (anche se forse non agevole) verificare presso il sito della Crystallized Swarovski Components (la sezione dedicata alla produzione di pezzi sciolti: www.crystallized.com) se realmente esiste un cristallo Swarovski della forma, delle dimensioni e del colore di quello che vi viene proposto.

In via preventiva è comunque molto consigliabile chiedere al venditore PRIMA dell'acquisto la provenienza dell'oggetto in asta e, soprattutto, la disponibilità a certificarlo, per capire se si tratta di un falso.

Una volta ricevuto l'oggetto, se non è stato inviato un qualche certificato (comportamento molto sospetto!) la cosa più sicura è farlo valutare (gratuitamente) da un rivenditore ufficiale o da altro esperto, prima di rilasciare il feedback. Molti venditori, infatti, sapendo che la maggior parte degli acquirenti non sa distinguere un comune vetro da un cristallo, gioca con le parole (e i soldi) del malcapitato vendendo una cosa per un'altra.

Uno strass (o, comunque, un "cristallo") normale è realizzato in vetro o in plastica ed ha lucentezza diversa a seconda della composizione. Ecco quindi come verificare se cio' che abbiamo acquistato è realmente cio' che era dichiarato nell'inserzione:

    * Distinguere la plastica è facilissimo! Fate raffreddare un po'il vostro bijou poi semplicemente toccatelo: se i "cristalli" risultano sensibimente meno freddi del metallo sono senz'altro di plastica!!!

    * Un'altro metodo per riconoscere la plastica si basa sulla sua bassa durezza: se una punta di ferro o di alluminio la incide si tratta senz'altro di plastica, altrimenti è quantomeno di vetro.

    * Riconoscere con esattezza la natura di un cristallo (naturale o artificiale) è però assai difficile e richiede esperienza; comunque, anche un normale occhio attento ai dettagli è senz'altro in grado di confrontare la lucentezza di due "cristalli", per cui procuratevi un autentico cristallo Swarovski (o un cristallo naturale o artificiale, se è quello che vi è stato venduto) di tipo, colore e taglio simili a quello del "sospetto" ed osservateli attentamente fianco a fianco sotto una luce forte (possibilmente al sole, ma anche una luce alogena potente va bene): se i riflessi sono meno intensi e multicolori si tratta senz'altro di un vetro a basso indice di rifrazione (cioé di ben poco valore).

    * Per quanto riguarda le pietre semipreziose (naturali o zirconi artificiali), per distingurle dal vetro (e dagli Swarovski) basta sfregare due pietre pressandole tra loro: se sono veri cristalli scivoleranno senza troppo sforzo, mentre se tendono a rimanere "incollate" sono dei banali vetri privi di reticolo cristallino.

    * A proposito: Swarovski e pietre semiprezione sono costosi: un prezzo troppo basso dovrebbe essere un forte campanello di allarme (come, ovviamente, gli errori di ortografia tipo Svarowsky e simili)!

E ricordate: vendere pezzi di comune vetro (o, ancor peggio, di plastica) per pregiati cristalli è una frode anche se il prezzo è molto basso! Non esitate quindi a "punire" il venditore disonesto: se contribuirete a farlo allontanare da eBay avrete fatto un piacere a tutti gli acquirenti!

Grazie infinite a mizio62, dalla cui interessante guida ho fatto ben più che prendere spunto ;-)

Se credete che questa guida sia utile, vi sarò grata se vorrete votarla!

ID guida: 10000000009863587Guida creata: 21/12/08 (aggiornato il 20/08/13)

 
Questa guida è stata utile? Segnala guida

Sei pronto a condividere le tue informazioni con altri utenti? Scrivi una Guida



Ulteriori opzioni di navigazione